top of page

I nostri
servizi

Odontoiatria conservativa ed Endodonzia

La odontoiatria conservativa del dente è la base di ogni studio dentistico. La gran parte del lavoro routinario è destinato alla cura e al salvataggio dei denti compromessi. LE cure vengono effettuate utilizzando i materiali più performanti ed innovativi. Nella terapia canalare, cioè nelle devitalizzazioni, si utilizzano soprattutto strumenti rotanti, che negli hanno sostituito sempre più frequentemente quelli manuali. Cura massima è data alla disinfezione dei canali radicolari con l'utilizzo di strumenti ad ultrasuoni in grado di attivare e migliorare l'azione dei classici disinfettanti utilizzati, arrivando ad una disinfezione fino a 40 volte più rapida e completa.
Massima cura è data infine alla ricostruzione dei rapporti occlusali, fondamentale per la corretta informazione dell'encefalo.

Igiene e Sbiancamento dentale, Sigillature dei solchi, Trattamento al fluoro

L'igiene dentaria è la base della salute di denti e gengive e di un buon trattamento. Nel bambino sono fondamentali anche l'insegnamento delle metodiche di spazzolamento, la sigillatura dei solchi e la fluorizzazione per prevenire la carie. 

Parodontologia

Lo studio si dedica alla cura delle gengive e dei tessuti di sostegno dei denti in modo estremamente professionale, con l'utilizzo degli strumenti più adatti, a partire dagli strumenti di ingrandimento e dalla telecamera intra-orale all'utilizzo delle tecniche più innovatrici peer il recupero della struttura ossea e per la salvaguardia di tutto l'apparato di sostegno degli elementi dentari. Grande utilizzo è fatto anche di tutta la chirurgia Laser assistita che, attraverso questo strumento, riesce a dare risultati prima considerati incredibili e senza rischiare i danni dei trattamenti chirurgici tradizionali.

Gnatologia

Questa branca si occupa del movimento mandibolare, della presenza di rumori o difficoltà di movimento, della individuazione delle cause e del trattamento delle varie disfunzioni mandibolari. Spesso utilizza bites o riposizionatori mandibolari specifici allo scopo di ingannare il cervello facendogli percepire che la bocca occlude in modo ideale. Per questo motivo si lavora su due settori complementari:

la rifunzionalizzazione dei muscoli che, nel tempo, si sono abituati a lavorare in modo sbagliato

il recupero della posizione in cui la mandibola è tenuta in posizione corretta dai muscoli in equilibrio tra loro. Questa è la posizione che invia informazioni più corrette al sistema nervoso. Negli ultimi anni si è data una importanza enorme alle informazioni occlusali, cioè quelle che vengono dalla chiusura della bocca.. La mancanza di informazioni corrette è in grado di incidere sulla funzionalità encefalica e la produzione dei neuromediatori, predisponendo a Parkinson e Alzheimer. Soprattutto le ricerche che abbiamo condotto e pubblicato sul Parkinson hanno aperto una nuova via al trattamento di questa terribile malattia determinando miglioramenti evidenti sulle capacità motorie del soggetto e sui tremori.

Ortodonzia  intercettiva precoce,
Ortodonzia funzionale, Ortodonzia tradizionale,

Ortodonzia invisibile

Denti allineati sono fondamentali per una buona masticazione e per la estetica del volto. I mezzi per raggiungere lo scopo sono vari e sono da scegliere in base ai problemi e all'età del paziente. Importante è affidarsi ai consigli dell'Ortodontista che sono sempre nell'interesse del paziente. Purtroppo molti ortodontisti, pur essendo molto bravi a ridare un aspetto perfetto alla dentatura, mancano di conoscenza sulle cause che hanno condotto alla formazione del danno. Era chiaro , fin dall'antichità quanto la conoscenza della causa fosse fondamentale per la scelta del trattamento e per la sua efficacia. Già intorno all'anno 1000, Garioponto Salernitano, esponente della famosa Scuola medica affermava "Si causas ignoras, quomodo curas ?" cioè "come curi un paziente se non conosci la causa del suo problema?"

Nel nostro studio, prima di iniziare un trattamento ortodontico si valuta un paziente da un punto di vista muscolare e posturale. Basta pensare che se la mandibola, cioè il mascellare inferiore, pe un problema muscolare o posturale, non ha la posizione corretta, posizioneremo i denti in un posto sbagliato.

Potremo avere una occlusione perfetta, ma questa non piacerà al cervello che si ribellerà creando problemi più gravi e importanti e già localmente mostrerà la sua insofferenza spostando di nuovo in una posizione scorretta. 

Conoscere bene la funzione muscolare della bocca significa trattare i muscoli e rieducarli prima di  applicare qualsiasi tipo di apparecchio. In molti casi i muscoli così trattati, saranno in grado di diminuire i danni e, addirittura in qualche caso, di rendere inutile l'utilizzo di un apparecchio. Già nl 1918 il presidente degli ortodontisti americani affermava che "I muscoli sono apparecchi  viventi", se lavorano bene è come se indossassimo un apparecchio efficiente, se lavorano male è come se indossiamo un apparecchio costruito per un altro e quindi inefficace o dannoso".

Tanti sono i giovani che per la mancanza di conoscenza dell'ortodontista, vedono peggiorare la loro colonna con aggravamento di una scoliosi preesistente o peggiorano con la vista, o cominciano ad avere cefalee. Sono tutte cose che possono essere evitate se si segue un trattamento appropriato.

 Spesso la nostra ortodonzia inizia già intorno ai quattro anni, quando cioè la prima dentizione è completa, ma molti danni non si sono ancora creati. Spesso a questa età occorre veramente poco per modificare la crescita scorretta della bocca del bambino.

Terapia miofunzionale

Soltanto pochi specialisti si interessano dei rapporti tra bocca e sistema nervoso. Anche se tanti non lo sanno, il maggiore informatore dell'encefalo è il trigemino che è il nervo della bocca e di tutto il capo, comprese le membrane meningee. solo da poco si è scoperto che abbiamo in un punto particolare del palato l'interruttore per dare la migliore funzione al sistema nervoso, muscolare e posturale. La Terapia Miofunzionale si interessa di ridare ai muscoli della bocca e specialmente alla lingua la sua funzione di stimolatore di questo interruttore che varie cause ( problemi di parto, giri di cordone intorno al collo del feto, allattamento artificiale, e frenulo linguale troppo corto) tendono a creare. Negli anni ho avuto la fortuna di effettuare tutti gli studi sui rapporti bocca cervello , insegnando sia nel dipartimento di neurologia della Sapienza che nei master in Neurofisiologia delle posture della università di Pisa e nel mio studio siamo all'avanguardia nello studio dei rapporti bocca/cervello.  

Protesi fissa ,mobile, su impianti, protesi di copertura estetiche (snap-on)

Ormai le esigenze funzionali ed estetiche dei pazienti sono molto aumentate rispetto al passato. Non è più accettabile la costruzione di manufatti protesici che non tengano conto della occlusione ideale. A volte, per motivi vari, non è possibile accondiscendere a tutte le richieste del paziente che non avendo conoscenza delle sue necessità funzionali, guarda solo l'aspetto estetiche. Nel tempo ci capita di dover ritrattare pazienti che pur avendo ricevuto dal proprio dentista un lavoro fatto a regola d'arte dal punto di vista tecnico, tuttavia non hanno ricevuto la attenzione giusta alla loro funzione, rimanendo schiavi dei danni causati dalla disfunzione..

E' chiaro che non tutti hanno le stesse possibilità economiche e a volte ci si sente costretti a rinunciare ad un trattamento per i costi elevati. Da qualche anno sono entrati in commercio una serie di presidi protesici mobili chiamati snap-on che permettono di avere un equilibrio tra spesa e risultato estetico pur essendo  alla portata di molti più pazienti. E' chiaro che non si tratta di protesi fisse con una durata di molti anni, ma sono da considerare più provvisori estetici e funzionali di lunga durata e che permettono di rimandare una eventuale spesa a periodi futuri più. favorevoli

Paradenti sportivi

L'incremento delle attività fisiche nei giovani ha portato alla necessità di proteggere i denti da traumi, a volte inevitabili, caratteristici degli sport " di contatto". La prevenzione del danno dentario si attua semplicemente prendendo delle impronte delle arcate dentarie e costruendo dei presidi in materie siliconiche. 

snap-on.jpg

Un esempio di trattamento congiunto di Terapia miofunzionale, gnatologia e  ricopertura protesica. La paziente è arrivata in studio riferendo una forte nevralgia del Trigemino, attribuita alla applicazione di un impianto da parte del suo odontoiatra. Ci siamo resi conto che il danno era imputabile alla apertura protratta della bocca che aveva evidenziato un problema mandibolare pre-esistente. La Paziente ha iniziato con la rieducazione muscolare, seguita dal riposizionamento mandibolare  e poi dalla stabilizzazione della occlusione ottenuta attraverso una protesi di ricopertura dei denti troppo corti.

Probabilmente la marcia in più dello studio si basa su una serie di elementi: 

-la possibilità di assemblare, in un unico ambiente di lavoro, specializzazioni odontoiatriche diverse

- il lavoro effettuato  da personale con esperienza di lunga durata, che si tramuta in una maggiore conoscenza delle tecniche, ma anche degli imprevisti che a volte si devono affrontare, garantendo la migliore gestione del paziente

-la possibilità di lavorare contemporaneamente sulla muscolatura, dalla quale dipendono gran parte dei problemi ortodontici, parodontali, gnatologici, sulla bocca e sulla postura del paziente utilizzando trattamenti specifici e integrati tra loro, effettuato da personale altamente specializzato. (Vedere nelle notizie sul Team di lavoro)

bottom of page